Dal 21 settembre al 3 dicembre presso la Fondazione Bisazza a Vicenza è stato possibile scoprire il Giappone attraverso il punto di vista del maestro Nobuyoshi Araki.

nobuyoshi araki alla fondazione bisazza

Noto principalmente per le sue opere di genere erotico, riesce a coinvolgere il visitatore nelle sue rappresentazioni e a farlo ragionare su diversi aspetti della vita: l’universo femminile, l’eros, la morte.

nobuyoshi araki
nobuyoshi araki

Non solo nudi nei suoi scatti ma anche composizioni floreali e scorci urbani di Tokyo raccolti in diverse serie: Sentimental Journey, Painting Flowers, Suicide in Tokyo, Hana Kinbaku, Erotos, Bondages, 67 Shooting Back.

nobuyoshi araki alla fondazione bisazza
nobuyoshi araki alla fondazione bisazza
nobuyoshi araki
nobuyoshi araki alla fondazione bisazza

Alla Fondazione Bisazza sessanta scatti hanno raccontato, indirettamente, le esperienze che hanno maggiormente segnato la sua vita.
Come ad esempio la raccolta più recente, Love on the Left Eye, dove le immagini sono tutte volutamente oscurate dalla parte destra testimoniando la perdita della vista dal suo occhio destro.

nobuyoshi araki
nobuyoshi araki alla fondazione bisazza

Ti è piaciuto il post? Condividilo!

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: