“Presto! Vestiti e corri, la presentazione è tra pochi minuti!”

Avete presente quando prendete un impegno, vi preparate psicologicamente e fisicamente per arrivare in tempo e immancabilmente vi ritrovate, all’ultimo minuto, ancora sul divano persi tra i vostri pensieri?

Bene. Questa ero io prima di scapicollarmi giù dalle scale di casa in ritardo per la presentazione del libro che accompagnerà e guiderà la mia estate: 101 Cose da fare in Veneto almeno una volta nella vita.

La presentazione del libro

copertina del libro 101 cose da fare in veneto

Evento organizzato e moderato da due splendide donne responsabili del Magazine più sgaio di sempre: Ilaria Rebecchi e Gaia Dall’Oglio, Ideatrice e Fondatrice di Sgaialand Magazine, insieme all’autrice del libro Chiara Giacobelli: scrittrice di altre guide interessanti come “Forse non tutti sanno che nelle Marche…” e giornalista per diverse testate, tra cui l’Huffington Post Italia e Luxgallery.

Quale scelta migliore se non quella di presentare il libro all’interno della libreria più antica di Vicenza? Ovviamente sto parlando della libreria Galla dove le parole, i racconti e le emozioni riecheggiano lungo le pareti coinvolgendo il lettore in un viaggio esperienziale alla scoperta della regione Veneto.

101 cose da fare in Veneto

“Assistere a uno spettacolo nel più antico teatro coperto del mondo”, “Riempirsi di colori e profumi al Parco Giardino Sigurtà”,”Arricchirsi d’arte, colori e pennellate nelle terre del Tiepolo”

Queste sono solo alcune delle 101 cose che Chiara Giacobelli propone nel suo libro attraverso informazioni turistiche, nozioni storiche e leggende circa il territorio veneto. 

Raccolti in questa guida troviamo teatri dove assistere a spettacoli in grado di accogliere l’anima dello spettatore e di renderlo partecipe in un percorso narrativo unico. Musei più o meno conosciuti e curiosi dove arricchire le proprie conoscenze. Parchi dove rilassarsi e respirare aria pura ed altre diverse attività per vivere a pieno tutto ciò che questa regione ha da offrire.

Sfogliandone le pagine, mi sono resa conto di quante cose e di quanti luoghi non conosco della mia regione nonostante io sia nata e cresciuta a Vicenza. 

Ringrazio, quindi, Chiara Giacobelli per aver raccolto queste esperienze che permetteranno a me, e a molti altri lettori, di scoprire il Veneto con occhi nuovi e ringrazio anche Gaia Dall’Oglio ed Ilaria Rebecchi per aver reso possibile questo incontro e per il loro magazine con il quale conoscere ed innamorarsi di questa straordinaria terra delle meraviglie.

Ti è piaciuto il post? Condividilo!

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche: